Neon

Tutti i girocolli Saturno hanno un nome, questo è Neon. E che c’appizza/chissefrega vi starete chiedendo e avete ragione ma a volte le ispirazioni sono strane e adesso vi sorbite tutto il racconto del nome del girocollo. 
Sono una fonte inesauribile di aggettivi strampalati e verbi storpiati da far rabbrividire ogni singolo membro dell’Accademia della Crusca ma anche un semplice professore delle medie. Questo prezioso dono però non funziona a comando; ho già detto come sia impossibile, per me, trovare un nome alle cose se non sono legate ad un evento particolare. Quale: inciampare in un gradino, ritrovare un biglietto della spesa nella tasca della borsa, incontrare per caso un tizio che credi faccia parte del tuo albero genealogico e invece avete solo diviso un vagone di treno per qualche mese senza mai rivolgersi un saluto, camminare per strada e canticchiare (mugugnare) pezzi della colonna sonora di Notting hill tanto c’è rumore e nessuno mi sente ma smettere immediatamente quando incontro qualcuno sul marciapiede (e menomale!).
Tra un mm mmm mmm m e l’altro, rischiando talvolta di farmi tirare sotto o pestare immaginate da soli cosa, penso. Sembra strano ma a volte accade. E, camminando per strada, con il mio passo da maratoneta e la meta sempre troppo lontana o troppo vicina (sono sempre in ritardo o in anticipo, la puntualità mi sfugge di mano), i pensieri tengono un loro ritmo. Rallentato. Non si accavallano ma procedono logicamente nella mia mente e del tutto estranei a quello che gli occhi vedono. 
Cammino alle sei del pomeriggio, in paese, e penso all’aria paralizzata della città durante la notte, alle foto buie, alle strisce di colore dei fari delle auto, a chi si sente in dovere di urlare o alzare il volume come se il buio fosse fonoassorbente e alle insegne luminose ingrigite dallo smog.
I colori del girocollo sono vivi e accesi, rimandano più alle giornate assolate che a qualsiasi altra idea me l’abbia ispirato. Ma l’aria della notte, quella che odio, che mi sembra intrisa di qualcosa di indefinibile – che forse è solo umidità – ha portato a Neon. 

Saturno-Neon, collana girocollo ad uncinetto. La base è in cotone turchese, un turchese un intriso di verde, e la fascia (riposizionabile) è in cotone fucsia, verde bottiglia e giallo oro.

Amigurumi sweets
Un packaging per le kokeshi

Ti potrebbe interessare anche

33 commenti

  • katia 11 giugno 2012   Rispondi →

    uno spettacolo…… una meraviglia e mi pare di vederti camminare così…… e mi ci rivedo tanto….tantissimo…..

    • Ilaria 11 giugno 2012   Rispondi →

      un po' sognatrici e tutto il resto ben piantato a terra, anche troppo 😉

  • Cinciarella 11 giugno 2012   Rispondi →

    Non so dirti se mi piace di più il racconto del nome o il girocollo, ho deciso: sono bellissimi entrambi.

  • Francesca 11 giugno 2012   Rispondi →

    Lo spunto creativo nasce da cose che, per il resto del mondo, passano inosservate…
    Bello il girocollo e anche il nome….
    (e i pasticcini crochettati! e le tue foto, in generale, mi piacciono un sacco!)

  • Chissà se stasera andando a lavoro camminerò di fretta o con tutta calma (anche la mia puntualità è un fiasco clamoroso!!!) … di sicuro lo farò pensando a Neon!!!!!

    • Ilaria 11 giugno 2012   Rispondi →

      Non so camminare piano, anche se mi sforzo non riesco a tenere un passo lento per più di pochi metri! Sembra sempre che stia per perdere l'ultimo treno… sono pessima!
      Durante la passeggiata di domani penserò ai tuoi diamanti 🙂

  • Lety 11 giugno 2012   Rispondi →

    che bello… lo vedrei bene anche in una versione cerchietto 😀

    • Ilaria 11 giugno 2012   Rispondi →

      C'è qualcosa che mi blocca o forse ne ho scarso interesse. Ho persino comprato dei cerchietti colorati senza applicazioni, alcune mamme ai mercatini me li hanno chiesti ma non li ho ancora fatti… è un mistero!

  • ✿Lilly❀ 11 giugno 2012   Rispondi →

    come al solito io fuori dal mondo scopro solo oggi l'esistenza dei tuoi giracolli….li voglio tutti ma come si faaaaaaaaaaaaaa?!?!?

  • ladycocca 11 giugno 2012   Rispondi →

    Mooolto bello,soprattutto nei colori che si esaltano l'un l'altro.
    Complimenti anche per i nomi dei tuoi girocollo!
    Ciao. Barbara

  • Francesca 12 giugno 2012   Rispondi →

    Qua a Rimini c'è un barettino delizioso che si chiama proprio così: e ha gli interni con tanti colori accesi come il tuo Saturno!
    Bene, magari non te ne frega nulla…ma io te l'ho detto lo stesso! 😛
    Ciaoooo

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      ce l'ha il succo al mirtillo? è il mio preferito e poi non bevo caffè 🙂

  • Grazia 12 giugno 2012   Rispondi →

    Bellissimi i colori e il loro abbinamento…ma chi è Pantone in confronto a te?

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      ehm… scambierei volentieri Neon per una mazzetta pantone 😀

  • Gemma 12 giugno 2012   Rispondi →

    Bello il racconto, bello il girocollo (splendido abbinamento di colori accesi) e bello il nome che hai scelto 🙂

  • Mopo 12 giugno 2012   Rispondi →

    Ehi ma da dove viene tutta questa poesia? 😀 😛
    Colori che adoro, ma che poi non riesco mai ad indossare…chissà magari quest'estate è la volta buona!

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      poesia? dove?
      L'altra mattina attraversando piazza garibaldi canticchiavo i queen (però non mi ricordo più cosa!) e non c'era bisogno di smettere se si avvicinava qualcuno ;D

  • Elisond 12 giugno 2012   Rispondi →

    Saturno-neon è ancora più bello con il perchè e il percome dei nomi. Ha una storia da raccontare. Che non è da molti!
    ;***

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      Raccontare non è il mio di forte… spero che imparino a parlare da sole 😉
      baci!

  • Ale 12 giugno 2012   Rispondi →

    Bellissimi colori e il tuo stile è inconfondibile… Ale

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      grazie mille… mi sembra un gran bel complimento!

  • Tzugumi 13 giugno 2012   Rispondi →

    E' semplicemente meraviglioso 🙂 E mi piace leggere di te, mi da la possibilità di conoscerti ancora un po' di più 🙂

  • la Ste 13 giugno 2012   Rispondi →

    Bellissimo! Penso che nelle sere d'estate con un semplice vestitino nero sia proprio la sua!

    • Ilaria 13 giugno 2012   Rispondi →

      e un bel vestito giallo o verde menta? vabbè forse il nero è più facile da portare e la collana farà il suo lavoro 😉
      Grazie!

    • mijbil 14 giugno 2012   Rispondi →

      anch'io voto giallo, o verde menta, o arancione. ormai è quasi estate, no? 🙂

  • Sasha 13 giugno 2012   Rispondi →

    come la me piaze!!!!!

  • ana basoc 1 luglio 2012   Rispondi →

    Strepitoso!!

Lascia un commento

Leggi articolo precedente:
Amigurumi sweets

Dopo avervi fatto assaporare una dolce atmosfera, con il post precedente, adesso è l'ora dei dolci veri e propri. O […]

Chiudi