The knitting and stitching show

A Londra le fiere creative non si riescono a contare sulle dita di una sola mano, ma a detta di molti il Knitting and Stitching Show è la fiera.
È bella per davvero, hanno ragione, tanto bella da non voler andare via nonostante i piedi doloranti e il portafogli ormai vuoto.
La missione nel nord di Londra, all’Alexandara Palace, è stata organizzata con pochissimo anticipo insieme a Kate, la fidata socia italiana sempre munita di uncinetto. Dati i tempi strettissimi la meditazione-anti-acquisto-compulsivo è stata fatta in modo sommario, ma sono riuscita a tornare a casa senza dover chiamare il rimorchio.
Ho scattato molte, moltissime foto (segue carrellata infinita) eppure se ripercorro con la mente la giornata di ieri c’è un’altra lunga lista di cose che meritava di essere fotografata e ricordata, come in ogni fiera del genere.

The knitting and stitching show London
L’uncinetto è la mia passione, la maglia mi piace da morire, ma il cucito? Vogliamo parlare del cucito? Queste stoffe farebbero impazzire chiunque. Me di certo.
The knitting and stitching show London
Mmm… quale libro scegliere? Li vorrei tutti, in duplice copia: una da sfogliare e risfogliare fino a consumarla e un’altra da tenere cara cara in libreria.
The knitting and stitching show London
Morbidi, caldi e colorati gomitoli di Alpaca. “Quattro etti di tutto, grazie.” 
The knitting and stitching show London
“Avete un po’ di Shetland? Certo!”
The knitting and stitching show London
Vogliamo parlare di questi colori?
The knitting and stitching show London
Questo cassettino lo prenderei tutto.
The knitting and stitching show London
Sotto al cumulo di gomitoli (la maggior parte piuttosto pregiati) non c’era nessuna tavolo, erano lì per terra e la collina arrivava fino alla vita. Mi sono dovuta trattenere, l’istinto di tuffarmi come Paperone nel suo deposito è stato sedato a fatica. 
The knitting and stitching show London
di CoolCrafting.co.uk
Solo un coniglio con un meraviglioso cappottino in lana cotta è riuscito a distrarmi. Peccato non ci fosse il cartamodello taglia M.
The knitting and stitching show London
Mi porto comunque avanti decidendo la fodera perfetta.
The knitting and stitching show London
Quella con gli uccellini è l’eletta. 
The knitting and stitching show London
Ma ha dovuto combattere con quelle d’ispirazione giapponese.
The knitting and stitching show London
Uno, due, tre fili di perline non possono mai mancare.
The knitting and stitching show London
E questi (timbri per batique?)? Non so come si usano, ma li vorrei tutti.
The knitting and stitching show London
Sewingmachinecabinetsdirect.com
Finalmente hanno prodotto una macchina da cucire gialla. No. Questi pazzi realizzano i mobili su misura per la nostra craftroom con il vano perfetto per la nostra macchina da cucire, cassetti, cassettini, porta rocchetti e un milione di altre cose che io ho sempre gettato a destra e a manca in ordine casuale.
Basta. Meglio andare via dalla Great Hall ed andare a scoprire dal vivo le impressionanti creazioni di alcuni artisti tessili. 
The knitting and stitching show London
Vedere dal vivo i mix di colori, i moduli e i motivi delle sciarpe di Sophie Digard toglie il fiato.
The knitting and stitching show London
Janiecrow.co.uk
Ho scoperto Janie Crow e mi sono persa nelle sue geometrie.
The knitting and stitching show London
Isagerstrik.dk
Ho palpeggiato ripetutamente i filati e i capi meravigliosi di Isager Strik.
The knitting and stitching show London
Damss.com
Ho conosciuto gli Italiani DAMSS e, affascinate dalla loro fiber art, ci hanno svelato alcune dinamiche del loro lavoro per realizzare questi pannelli. I miei occhi si son persi tra i ritagli di stoffa e le cuciture.
The knitting and stitching show London
Poi sono stata calamitata tra centinaia di paillettes cucite su molluschi, pesci e crostacei realizzati a maglia da Kate Jenkins. 

The knitting and stitching show London
Ed infine eccoci (foto in basso, non siamo quelle con l’iride dorato) con grandi borse felici, in spalla e sotto gli occhi.
Sono andata via con un piccolo carico di stoffe, punte da 3 mm per il mio set di ferri intercambiabili, minuscolissimo gioco di ferri da 1,5 mm, un paio di regali e un kit meraviglioso per realizzare dei guanti secondo la tradizione lettone (hobbywool.com se sei curiosa di vedere i kit).

The knitting and stitching show London - Made by Kate e Airali design
Kate e Airali (ovvero Caterina e Ilaria)

Scatole regalo o bomboniera con asola e bottone. Tutorial!
Novità autunnali e Mollie Makes

Ti potrebbe interessare anche

14 commenti

  • madebykate.me 9 ottobre 2015   Rispondi →

    Yeeeeeee! Ci siamo divertite un sacco! Che bello avere una socia uncinettara 😀

  • monica 9 ottobre 2015   Rispondi →

    invidia! invidia! invidia! ^_^

  • macramè modena 9 ottobre 2015   Rispondi →

    Concordo con Monica! Invidia! Grande invidia!!!!
    Come ti capisco, io sono uguale alle fiere, non tornerei mai a casa!
    sabrina

  • Lorenza 9 ottobre 2015   Rispondi →

    Veramente trooooopo!!!!Vorrei tutto o quasi….
    Grazie per averci fatto vedere queste meraviglie!
    Un abbraccio

  • Admirartem 9 ottobre 2015   Rispondi →

    Non conoscevo questa fiera.. Ci farò un pensierino per il futuro! Grazie davvero per i tuoi scatti e le tue vivide descrizioni: mi sono immedesimata per un attimo ed è stato come essere lì, perdendosi tra queste meraviglie..

  • Sigrid Swinnen 10 ottobre 2015   Rispondi →

    Hi Ilaria,
    It seems to me you were in heaven! Woooow! So much interesting stuff, yarn, art, books, fabric,… Fantastic!

  • Gemma 10 ottobre 2015   Rispondi →

    Hai proprio ragione: come si fa a lasciare una fiera del genere?! 😉

  • Byakko 10 ottobre 2015   Rispondi →

    mi ci sarei persa in tanta meraviglia !!!!

  • A knitting bear 12 ottobre 2015   Rispondi →

    Bella storia… prima o poi dovrò provare l'ebbrezza di una fiera inglese, per ora mi accontenterò di Fantasy e Hobby 😉

  • Giulia Cimitan 14 ottobre 2015   Rispondi →

    Ahahah l'immagine di Paperone nel deposito delle monete mi ha fatto morire…è più o meno come mi sento io quando entro ad Abilmente 😀 Prima o poi mi piacerebbe provare una fiera inglese, mai dire mai. Bellissime foto, come sempre, e bellissima tu 🙂 Un bacio!

  • Think 18 ottobre 2015   Rispondi →

    Grazie per questo bellissimo reportage! Vedere il vostro sguardo soddisfatto e leggere delle vostre borse piene è una vera gioia!!

  • MORENA MORENAMACRAME' 22 ottobre 2015   Rispondi →

    Vorrei tuffarmi tra quei gomitoli, ciao Ilaria spero di conoscerti presto. Magari passo da te e Kate per la prossima edizione!!!!Ciaoooo

  • Anna Bruno 22 ottobre 2015   Rispondi →

    bellissimo racconto, mi chiedo come hai resistito a tuffarti 😉 <3 ciaoooooooooo

  • CriCri 18 novembre 2015   Rispondi →

    quei timbri con gli alberi?!?!?!?!?!?! <3

Lascia un commento

Leggi articolo precedente:
Scatole regalo o bomboniera con asola e bottone. Tutorial!

So di non essere la sola ad avere due grandi passioni, che potrei anche chiamare dipendenze: le scatole e i […]

Chiudi