Un sistema semplicissimo, economico e personalizzabile per etichette semi-impermeabili… ecco cosa succede quando la fretta è una buona consigliera!
I dolcini amigurumi della scorsa settimana erano troppo scarni senza piattino e forchetta così ho pensato che un cartellino colorato avrebbe dato il giusto tocco. Ma un cartoncino non è mai abbastanza rigido per resistere agli urti di un portachiavi. Come fare? Aspettare qualche giorno e trovare un metodo per plastificare la carta: no! dovevo trovare subito una soluzione.

Occorrente: carta, cartoncini colorati, fogli di acetato, colla, forbici, punteruolo o grosso ago, asciugamani o ritagli di stoffa, cotone.
Decidere le dimensioni delle etichette in relazione all’utilizzo. Tagliare il cartoncino colorato e l’acetato (2 volte, per coprire fronte e retro). Tagliare la carta mezzo centimetro più piccola per lato rispetto al cartoncino. Disegnare o scrivere sul rettangolo di carta le informazioni dell’etichetta. Oppure disegnare con Photoshop, Corel… Paint l’etichetta, stampare e ritagliare.

Attaccare con pochissima colla l’etichetta di carta al centro del cartoncino colorato. Chiudere il tutto tra i due rettangoli di acetato.

Tenere fermi tutti i pezzi con morsetti, pinzette, mollette da bucato, forcine… prendere il punteruolo, appoggiare l’etichetta su un’asciugamani piegata e iniziare a forare il sandwich di acetato e carta partendo dagli angoli.

Con ago e filo fare un’impuntura passando per i fori appena praticati.

Annodare o infiocchettare il filo, aggiungere un gancetto (o lasciare un po’ filo) per appendere l’etichetta dappertutto!

Adesso che i vasetti di mamma sono pronti per ospitare le spezie giuste mi dedico a qualcosa di più colorato!
Una spilla con stampa Peace and Love e uncinetto!!! La parte centrale è fatta con cartoncino e acetato ma tutt’intorno c’è un punto festone che da il via ai motivi al’uncinetto.
Ultima novità, non mia! il Sig. Google ha introdotto il tasto +1 nei blog e siti web che corrisponde al “mi piace” di facebook. Per i naviganti stanchi, con la tastiera rotta, annoiati o senza parole c’è un nuovo modo per farsi sentire!!!
Per chi è interessato si parla del Google +1 qui e qui.