È tempo di riprendere in mano la lana. La mia prima prova è iniziata quando la temperatura non scendeva sotto i 30° neanche di notte ma dopo aver visto degli strepitosi e cortissimi pantaloncini realizzati all’uncinetto combinando puff stitch (che dite in italiano si traduce come uno dei tanti punti nocciolina?) e intrecci.
Tutto è partito guardando un post su un blog russo (probabilmente ci sono arrivata grazie a pinterest!). Ovviamente non ho pensato neanche per un secondo di potermi permettere quelle braghe e ho dirottato il progetto verso un comune, banalissimo, scaldacollo. Nei commenti la blogger ha lasciato il link allo schema per eseguire il punto… suppongo sia una scansione da un libro russo ma per questa volta soprassiedo, non sarà lecito, ma dovevo assolutamente provare il punto! Tra l’altro nella “versione pantaloncino” rende molto meglio rispetto alla foto del campione. Non mi sarebbe mai venuta voglia di provarlo senza aver visto quella perfetta applicazione, lo mette in risalto proprio per il fatto che è leggermente in tensione intorno ai fianchi e per la scelta del filato. [tutti i link in fondo al post]
It’s time to take back the wool. My first test began when the temperature didn’t drop below 30 degrees even at night but after seeing the sensational and very short shorts made ​​by combining crochet puff stitch and crochet cables.
All it’s started watching a post on a russian blog (there are probably came thanks to Pinterest!). Obviously I did not think even for a second to be able to wear those short pants and I diverted the project towards a common, banal, neck warmer. In the comments the blogger has left the link to the diagram to make the stitch … I suppose it is a scan from a russian book but there isn’t any references, but I had to try the stitch! Among other things, the “short pants version” of the stitch makes it much better than the sample pic. I would never have felt the urge to try it without having seen the perfect application, it’s better for the fact that it is slightly under tension around the hips and the yarn choise. [all links at the bottom of post]

La mia prova/scaldacollo è in lana 100% e la lavorazione in tubolare. Consiglio di lavorare in circolare in modo che tutti i puff siano uguali (lavorati tutti sul dritto del lavoro) e per l’intreccio servirà solo intrecciare in avanti (front post double crochet – FPdc). Non è un punto versatile e facilmente applicabile però mi piace!

My test / neck warmer is 100% wool yarn and work in continuous. I recommend to work in circular so that all puff stitch will be uniform (all worked on the right side of the work) and the cable is made using only  FPdc  (front post double crochet). This crochet stitch isn’t versatile and easly to apply but I like it!