Loira schema gratuito cappello a uncinetto

Crochet hats – 3 free patterns – #2 Loira

È passata una settimana da Flou e oggi tocca a Loira.
La famiglia è la stessa, quella dei cappelli flosci, ma questo è più piccolo e aderente sulla testa.

 

# 2 / loira / slouchy hat (cappello floscio)

Il cappello Loira, come Flou, non si lavora in circolare. Si realizza un rettangolo e si chiude con una cucitura laterale da eseguire con l’uncinetto a maglia bassissima o con un ago da lana.
In questo modo sarà semplicissimo realizzare un cappello con la circonferenza giusta per la propria testa.

Punti e abbreviazioni:
–  catenella (cat)
–  maglia bassissima posteriore (mbss.p)
–  maglia bassa posteriore (mb.p)

I punti “posteriori” si eseguono con la stessa tecnica dei punti base lavorando però solo l’asola posteriore del punto. Nel gergo internazionale questi punti si chiamano “in back loop”. Permettono di ottenere una lavorazione a coste elastica e morbida.

Campione e materiali:
Utilizzare un uncinetto n.5/H e lana medio/grossa
Per ottenere un quadrato di 10cm di lato occorre lavorare 10 giri di mma.p su 16 catenelle di base. Importante!!! Eseguire tutti i punti morbidamente, con una tensione leggera del filo, soprattutto nella lavorazione della maglia bassissima posteriore.
Schema:
giro 1. Avviare 43 catenelle. Saltare la prima cat., 5 mbss.p, 32 mb.p, 5 mbss.p, una cat. girare il lavoro.

giro 2. 5 mbss.p, 32 mb.p, 5 mbss.p, una cat, girare il lavoro.
Ripetere il secondo giro fino al giro 65. Si può continuare per ulteriori giri o terminare il lavoro prima del giro 65 in base al tipo di filato utilizzato e alla taglia del cappello che si desidera realizzare.<
Piegare il rettangolo facendo combaciare l’ultimo giro al primo. Lavorare un giro di maglie bassissime prendendo un’asola dell’ultimo giro e la parte inferiore della catenella iniziale e aiutarsi, se necessario, con delle spille o con una leggera imbastitura. Oppure tagliare circa 40cm di filo e cucire con un ago da lana. Con lo stesso ago e 20 cm di filato chiudere la punta del cappello facendo passare l’ago per ogni asola finale del giro, tirare bene, annodare e fermare i fili.

 




Segnalatemi eventuali errori o refusi: besenseless[at]yahoo.it
Grazie 🙂
*grazie a Cinzia per avermi segnalato un erroraccio nella versione italiana


pattern di airali handmade – besenseless.blogspot.com
non è consentito redistribuire, copiare o vendere neanche parzialmente i contenuti di questo post
per qualsiasi chiarimento scrivere a: besenseless[at]yahoo.it

Planning di novembre con puff stitch
Crochet hats - 3 free patterns - #3 Snowboard

Ti potrebbe interessare anche

29 commenti

  • Gemma 14 novembre 2012   Rispondi →

    Bellissimi colori!

  • Officinadellincanto 14 novembre 2012   Rispondi →

    e sei pure mattiniera!!!ehehehehe bacio 😉
    Nk

  • claclina 14 novembre 2012   Rispondi →

    è carinissimo anche questo! (e io sto quasi finendo il cappellino fatto con il tuo primo tutorial! ♥)

  • Babi 14 novembre 2012   Rispondi →

    Delizioso anche questo!! ^_^ Ma il mio preferito resta il primo, eh si!!
    Un bacione!!!

  • La Vale 14 novembre 2012   Rispondi →

    devo proprio cominciare ad uncinettare pure io!!!

  • iniminimainimo 14 novembre 2012   Rispondi →

    Bellissimo anche questo! Che lana hai usato? E' stupenda!

    • Ilaria 14 novembre 2012   Rispondi →

      adesso sono sottosopra ma quando settimana prossima torno a casa ti scrivo tutto… se non sbaglio è un misto lana Ornaghi

  • iniminimainimo 14 novembre 2012   Rispondi →

    grazie mille gentilissima come sempre!

    • Ilaria 23 novembre 2012   Rispondi →

      Eccomi con la fascetta del gomitolo in mano! È della Ornaghi, si chiama Acapulco ed è composto da acrilico, lana merinos e viscosa (50g = 100m)
      🙂

  • ladycocca 15 novembre 2012   Rispondi →

    Grazie mille,ho gia' in mente una testa adatta a questo modello
    e anche se si tratta di un ragazzo è ok,giusto?
    A presto.
    B.

    • Ilaria 18 novembre 2012   Rispondi →

      Il modello è unisex! Tutto dipende dalla scelta del filato 🙂
      buon lavoro!!!!!

  • Tibisay 15 novembre 2012   Rispondi →

    Ma… ossignur. Non ti si può lasciare sola un momento che mi fai 'ste meraviglie…

  • Anonimo 15 novembre 2012   Rispondi →

    wuau che bello , ma la mezza maglia alta p. però non è stata proprio usata o mi sto sbagliando , grazie per il tutorial 🙂

    • Ilaria 18 novembre 2012   Rispondi →

      hai ragione! grazie a te per la segnalazione… correggo subito! Grazie 🙂

  • elena fiore 16 novembre 2012   Rispondi →

    Io adoro i cappelli flosci, ne sono piena!
    E mai avrei detto, che questa era una lavorazione a crochet!
    Muy, muy brava!!!

  • Tzugumi 22 novembre 2012   Rispondi →

    Io come sempre prendo nota perché appena finisco lo scialle del Kal uno dei tre cappellini sarà mio 🙂 baci!

  • Latte&Caffè 13 dicembre 2012   Rispondi →

    mi piace mi piace mi piace…vabbè, basta non lo dico più, ma che sia chiaro… MI PIACE LA LOIRA!!! bello il colore, bello il modello… da approfittare e provare!!!! Grazie Ilaria per lo spirito di condivisione

  • Anonimo 21 dicembre 2012   Rispondi →

    ciao ma cosa si intende per mma?

  • Trilli 12 gennaio 2013   Rispondi →

    Ciao Ilaria, ecco la mia versione del tuo cappello. Ti mando un caro saluto e ti ringrazio ancora per questo schema
    http://www.misolleticaunidea.blogspot.it/2013/01/cappello-scaldacollo-coste-verticali.html

  • Barabà 6 novembre 2013   Rispondi →

    Bello! Ero indecisa tra questo e quello floscio, poi ho optato per questo. Cambia solo la lunghezza vero? Premetto che non sono bravissima ed ho appena iniziato ma devo confessare che mi sfugge l'utilizzo delle prime e ultime maglie bassissime e non ho ancora ben realizzato come dovrò rifinirlo dopo averlo chiuso… Mah, vedremo! WORK IN PROGRESS. grazie!

    • Ilaria 6 novembre 2013   Rispondi →

      Ciao! I due modelli sono diversi, non cambia solo la lunghezza, questo è fatto con m. bassissime e m. basse mentre il cappello floscio ha anche le mezze m. alte e viene decisamente più largo e lungo.
      Hai fatto benissimo ad iniziare il lavoro anche se le idee non sono chiarissime, vedrai che è semplicissimo. Una volta realizzato il rettangolo, basterà unire il giro finale con quello iniziale e chiudere uno dei due lati (come un sacchetto). Le maglie bassissime posteriori sono fondamentali per realizzare una costa elastica, lavorale morbidamente 🙂

  • Fabiana Dieni 7 novembre 2013   Rispondi →

    🙂 Lo inizio oggi 🙂 Ti farò sapere 😉

    • Ilaria 7 novembre 2013   Rispondi →

      Buon lavoro 🙂

    • Fabiana Dieni 13 novembre 2013   Rispondi →

      L'ho finito 🙂 la prossima volta però uso il filato che hai usato tu..con il misto lana ho superato i 65 giri ^_^' però l'effetto è bello per essere il primo sono stata brava 🙂 quando lo posto sulla pagina ti taggo e allego l'indirizzo del pattern 🙂 Questo nero mi ha distruttooooo 🙂 il prossimo lo farò grigio. ♥

    • Ilaria 14 novembre 2013   Rispondi →

      L'importante è che sia bello! 🙂
      Spero di vederlo presto!

  • Daiva 25 gennaio 2015   Rispondi →

    Can we just crochet it in a round at once, so we don't need to connect it?

    • Ilaria 25 gennaio 2015   Rispondi →

      Hi Daiva,
      To realize this motif (like a knitting piece) we can only work the hat in row, otherwise we obtain a different result! 🙂
      Ilaria

  • lucia carbone 7 gennaio 2017   Rispondi →

    Ops…Nella foto non mi sembra lavorato ad uncinetto, ma a maglia…

Lascia un commento

Leggi articolo precedente:
Planning di novembre con puff stitch

Qualcuno potrebbe farmi notare che novembre è iniziato da ben dodici giorni. Quasi due settimane. Innegabile. Posso avvalermi di un […]

Chiudi